Filosofia

Inizia gli studi di filosofia all’ Università di Bologna, dove si specializza in Filosofia del Linguaggio sotto la guida della Prof.ssa Eva Picardi. Nel 1983 ne ottiene la Laurea presentando una tesi sulla concezione di H. Putnam. Nel 1989 riceve l’Ammissione al Saint Hilda’s College di Oxford. Nello stesso anno vince una Borsa di Studio Fulbright e si reca negli Stati Uniti per approfondire gli studi presso la State University of New York at Buffalo. Qui ottiene, nel 1990 e nel 1994 rispettivamente, un Master’s e un PhD in Philosophy, scrivendo una dissertazione sulla teoria dei giochi di L. Wittgenstein sotto la guida del Prof. Newton Garver, il cui titolo è Play, Games and Language Games. Durante gli anni del dottorato partecipa anche ai seguenti Seminari: Fourth European Summer School in Logic, Language and Information (1992), University of Essex (UK); Seminari del Centro di Studi Semiotici e Cognitivi (1993 & 1988), Università di San Marino (Italia); First Int’l Summer Institute in Cognitive Science (1994), University at Buffalo (U.S.A.).
Nel campo della filosofia i suoi interessi si rivolgono principalmente alla logica e alla filosofia del linguaggio di origine anglosassone, con alcune incursioni anche nel campo della linguistica e dell’intelligenza Artificiale. Al tempo stesso coltiva un profondo interesse per lo studio della storia, soprattutto dell’epoca moderna e contemporanea.
Dal 1991 al 1995 collabora con il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Chieti ed insegna Storia e Filosofia nel Licei Classici e Scientifici.